Storia e formazione dei vulcani. Ricerca e nozioni di vulcanologia.

I vulcani

I vulcani sono fessure della crosta terrestre da dove escono (si dice che vengono eruttate ) masse incandescenti allo stato liquido, allo stato solido o allo stato gassoso. Il materiale eruttato si ammassa ai lati della fessura formando a poco a poco una montagna (cono vulcanico), ma vi sono dei casi in cui ciò non avviene o perché la violenza delle eruzioni è tanta che anche la zona circostante viene fatta saltare via oppure perché vi sono forze esterne (come le correnti del mare in certi vulcani sottomarini) che disperdono le sostanze espulse.

Nel 1831 tra la Sicilia e l’isola di Pantelleria spuntò un’isola: un vulcano sottomarino era riuscito ad accumulare tanto materiale da costruire un cono alto dal fondo del mare fino al di sopra del livello delle acque. Subito vi fu un’aspra contesa tra il re delle Due Sicilie, Ferdinando Il, ed il governo inglese: ognuno dei due si dichiarava padrone dell’isola, che fu perciò chiamata dai napoletani Ferdinandea e dagli inglesi Hotham. Ma in poco tempo le onde marine distrussero l’isola e la contesa finì. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, i materiali usciti dalla fessura o bocca del vulcano (detta "cratere") hanno il tempo di consolidarsi tutt'attorno. Si ha cioè un monte dalla caratteristica forma conica.

Avanti